Contatti


Di Renzo Editore
Viale Manzoni 59
00185 Roma
Email: newsletter@direnzo.it

Benoit Mandelbrot. Addio al genio surrazionalista

 

di Santino Cundari

Il 16 ottobre 2010 a Cambridge, l’intera umanità, perde una delle menti più eclettiche della storia della scienza. Benoit Mandelbrot, grande matematico di origine polacca, si è spento all’età di 85 anni a causa di una malattia incurabile, un cancro. Mandelbrot potrebbe essere definito con le parole di Gaston Bachelard: genio surrazionalista. Un uomo che ebbe la capacità di rovesciare i canoni razionali del pensare la realtà. Il più significativo contributo teorico di Mandelbrot lo si può imputare al campo della geometria e precisamente a quella frattale. Non fu esattamente Mandelbrot ad inventare questo nuovo modello geometrico come molti affermano. Il primo esempio di tale sistema (una sorta di sistema proto-frattale) è riconducibile alla fine dell’Ottocento a quella che i matematici chiamano curva di Peano. Per contro però, è allo stesso Mandelbrot a cui dobbiamo riconoscere l’intero sviluppo di tale modello che ha finito per contaminare anche altri saperi scientifici: la biologia, la chimica, la fisica, la medicina e persino l’economia.

 

[Continua a leggere]