Contatti


Di Renzo Editore
Viale Manzoni 59
00185 Roma
Email: newsletter@direnzo.it

Benoit Mandelbrot: la vita spezzata

 

Un frattale è il profilo di un albero spoglio, la forma delle nuvole, i cristalli dei fiocchi di neve, la distribuzione delle galassie nell'universo, il battito del cuore. Il moto incessante e incomprensibile della vita.

Benoit Mandelbrot è stato uno dei grandi matematici del '900. Di origine ebrea, fu scaraventato dai tempi e dalla guerra a Parigi. Da Varsavia a Parigi e poi a Tulle, a fare l'apprendista in una fabbrica di utensili. In mezzo, studi discontinui. Dichiarava di non conoscere le tabelline oltre il cinque. Ma passò l'esame di ammissione all'Ecole Normale Supérieure che lasciò dopo pochi giorni per l'Ecole Polytechnique. In fuga da Bourbaki.

Insegnò economia ad Harvard, ingegneria a Yale, fisiologia alla Einstein School of Medicine... "Often when I listen to the list of my previous jobs I wonder if I exist"

Era un outsider, tenuto ai margini dalla scienza. Si interessò a un settore fuori moda della matematica, esplorò discipline in cui era visto come uno studioso secondario. Nascondeva le sue idee grandiose nel tentativo di far pubblicare i suoi articoli e riuscì a sopravvivere grazie alla fiducia in lui dei suoi datori di lavoro, la IBM nei leggendari laboratori di Yorktown Heights. Trovò la sua via nella storia del caos.